Le prime foto della Land Rover Discovery Sport

landrover-discovery-sport-2015-650-17

L’attuale generazione della Land Rover Discovery vede ormai arrivare l’età della pensione e la Casa inglese ha già pronta la sostituta. Anzi: le sostitute. La 4×4 inglese infatti darà vita a una sesso gratis nuova famiglia di vetture, come fatto dalla Range Rover. Tra queste ci sarà la Discovery Sport, anticipata allo scorso Salone di New York attraverso la Discovery Vision Concept e mostrata oggi attraverso alcune spy photo ufficiali.

Le immagini pongono l’accento sulla presenza della 3a fila di sedili, per una configurazione 5+2 per ora video sesso inedita nel segmento delle suv medie (Audi Q5, Bmw X3 e Mercedes GLK). Quando non utilizzati i 2 sedili supplementari scompaiono sotto il pianale, eliminando così scomodi scalini.

Attesa al debutto in occasione del prossimo Salone di Parigi (4 – 19 ottobre) la nuova Land Rover Discovery Sport monterà la nuova gamma di motori Ingenium (gli stessi della Jaguar XE) e tutta una serie di nuove tecnologie che verranno poi utilizzate anche dal resto della gamma.

La sicurezza della nuova Volvo XC90

volvo-xc90-2015-20-dm-700px

Si arriva nei pressi di un incrocio e la visibilità non è delle migliori per colpa delle auto parcheggiate lungo la strada. Ci si sporge quindi leggermente per vedere e proprio in quel momento sopraggiunge un’auto. Proprio in questo momento la nuova generazione della Volvo XC90, attesa per il prossimo agosto, grazie ai numerosi sensori “affogati” nella carrozzeria rileva la presenza di un’altra vettura e frena in automatico, evitando cos’ l’urto. Una tecnologia tutta nuova che farà parte della dotazione di serie della suv svedese, con la quale Volvo vuole ribadire il proprio essere all’avanguardia sul tema della sicurezza.

Un’altra tecnologia che debutterà sulla prossima XC90 si chiama “Safe Positioning” e serve a evitare danni alla spina dorsale del guidatore in caso di uscita di strada. Nel momento in cui l’auto inizia a sbandare un cervello elettronico tende le cinture di sicurezza e le mantiene così fino a quando si è in movimento. Inoltre è presente anche un dispositivo di assorbimento dell’energia sistemato tra sedile e telaio e mitiga (fino a 1/3) le forze verticali, tra le più pericolose per la spina dorsale.

A completare il nuovo pacchetto di sicurezza e assistenti alla guida della futura generazione della Volvo XC90 ci sarà anche un sistema di assistenza al parcheggio (Park Assist Pilot) di ultima generazione. Composto da 12 sensori ultrasonici e 4 telecamere il sistema è in grado di parcheggiare sia in parallelo sia a spina di pesce e, grazie alle telecamere, offre una visuale a 360° di tutto ciò che circonda l’auto. Infine, grazie al Cross Traffic Alert, la Volvo XC90 potrà uscire agilmente dal parcheggio e avvertire la presenza di altre auto fino a un massimo di 30 metri.